martedì 14 ottobre 2008




09/10/2008
Sottosegretario Fazio: ok ai comunicatori nel Nomenclatore e a specifiche misure di assistenza nei nuovi LEA
Nuovo incontro del presidente Melazzini con il Sottosegretario alla Salute, Prof. Ferruccio Fazio

2 commenti:

Fabio & Fabrizio ha detto...

09/10/2008
Sottosegretario Fazio: ok ai comunicatori nel Nomenclatore e a specifiche misure di assistenza nei nuovi LEA

Nuovo incontro del presidente Melazzini con il Sottosegretario alla Salute, Prof. Ferruccio Fazio



Confermati gli inserimenti dei comunicatori ad alto contenuto tecnologico nel nuovo Nomenclatore Tariffario e delle misure di assistenza ad alta intensità per i malati affetti da patologie gravemente invalidanti nell’ambito dei Lea. Previsto, in collaborazione con Aisla, un “check up” della situazione nazionale in merito a registri di malattia, piani assistenziali, tecnologie ed ausili (tecnologici e non), terapie mediche, trials clinic e ricerca di base.



Milano, 9 ottobre 2008 - Il presidente dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Onlus, dott. Mario Melazzini, ha incontrato lo scorso mercoledì 8 ottobre, presso il Ministero della Salute, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Salute, prof. Ferruccio Fazio, ed il consulente personale di quest’ultimo, prof. Gianluigi Lenzi: «Il prof. Fazio ha confermato la presenza dei comunicatori ad alto contenuto tecnologico, destinati agli ammalati di Sla che hanno perso l’uso della parola, nel nuovo Nomenclatore Tariffario – spiega soddisfatto il dott. Melazzini – Inoltre ha anche rimarcato la particolare attenzione rivolta all’assistenza ad alta intensità per i malati affetti da patologie gravemente invalidanti, come la Sla, nell’ambito dei piani assistenziali territoriali domiciliari previsti all’interno dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. Salvo imprevisti, i Lea dovrebbero essere ratificati dalla Conferenza Stato Regioni il prossimo martedì 14 ottobre».

Nell’occasione, il prof. Fazio ha anche in caricato il prof. Lenzi di predisporre, in strettissima collaborazione con Aisla Onlus, una “fotografia” della realtà presente nel nostro Paese in merito a registri di malattia, piani assistenziali, tecnologie ed ausili (tecnologici e non), terapie mediche, trials clinici, ricerca di base .

Entro la fine di questo mese di ottobre è stato già fissato, a tal proposito, un ulteriore incontro di aggiornamento con il prof. Lenzi.

Prossimamente il prof. Fazio visiterà il Centro Clinico Nemo realizzato un anno fa all’interno dell’Ospedale Niguarda di Milano.

AssiSLA ONLUS in memoria di Raffaella Alberici ha detto...

Le sa cosa sia Rete SLA?