giovedì 29 marzo 2018



Vande Velde e colleghi, dell’Università di Montreal, hnno identificato un nuovo meccanismo molecoalre associato alla Sla. Si tratta di una serie di legami tra proteine che formano aggregazioni cellulari, presenti in grna parte dei pazienti


Ricerca, scoperto nuovo “gene bifronte” che causerebbe la Sla

Un contributo essenziale al lavoro è stato fornito dai ricercatori Italiani dell’Irccs Istituto Auxologico Italiano –

 Università degli Studi di Milano

sabato 24 febbraio 2018

Il Dipartimento di Neuroscienze di Padova identifica un biomarcatore specifico per la SLA

Il Dipartimento di Neuroscienze di Padova ha identificato un biomarcatore specifico per la SLA in grado di facilitare una diagnosi precoce e di dare indicazioni sulla
prognosi e sulla progressione della malattia.
I risultati del lavoro sono pubblicati su JAMA Neurology, pubblicati sulla pagina internet

giovedì 18 gennaio 2018


Farmaco per la Sla, all’ospedale di Bergamo avviata la somministrazione

L’Edaravone, farmaco approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco su richiesta di AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, e in grado di rallentare moderatamente la degenerazione motoria causata dalla SLA, è disponibile all’Ospedale Papa Giovanni XXIII

mercoledì 13 dicembre 2017

Al via uno studio clinico internazionale per sperimentare un nuovo farmaco contro la Sla, sclerosi laterale amiotrofica.
Il progetto sarà coordinato da Humanitas, che ha partecipato al bando Horizon 2020 per malattie rare e farmaci orfani insieme ai partner internazionali e alle associazioni dei pazienti, come Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica), il cui supporto è fondamentale in questo tipo di malattia. Il progetto, che ha ricevuto l’apprezzamento dei comitati Ema, l’Agenzia Europea del Farmaco, è risultato essere il primo su 127 partecipanti e riceverà circa 5,6 milioni di euro dalla Commissione europea
 
 

mercoledì 22 novembre 2017

AISLA avvia un'indagine per realizzare il primo Registro Nazionale delle persone affette da SLA.
Da oggi è disponibile online il questionario per la raccolta
dei dati anagrafici e clinici dei pazienti.
Si invitano tutte le famiglie con SLA a compilare l'indagine preliminare

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdUoCIdFvPryZNmZ4DOhRUgYf2tHryHepclM6CXWu_Wn0lInA/viewform

giovedì 9 novembre 2017

In occasione del 48° Congresso della Società italiana di Neurologia,  sono stati presentati importanti sviluppi terapeutici della neuro-genetica e della diagnostica avanzata .

“Non c’è dubbio che i recenti avanzamenti della neuro-genetica rappresentino uno dei risultati più importanti degli ultimi anni – afferma il Prof. Gianluigi Mancardi, Presidente della Società Italiana di Neurologia e Direttore della Clinica Neurologica dell’Università di Genova – La SMA ora può essere affrontata e trattata: grazie alla somministrazione per via lombare di oligonucleotidiantisenso, infatti, l’organismo produce una proteina in grado di mantenere in vita e in attività i motoneuroni spinali. Si tratta di un avanzamento di eccezionale rilevanza nel settore delle malattie degenerative del sistema nervoso, che fa ben sperare per le altre forme patologiche degenerative, ora incurabili, come laCorea di Huntington e la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA).


sabato 21 ottobre 2017

AUGURI MAMMA ......

martedì 17 ottobre 2017

È iniziato negli USA  l'arruolamento dei paziente per la  fase 3, l'ultima prima dell'approvazione, di un trattamento a base di staminali per la sclerosi laterale amiotrofica (Sla).

Lo ha annunciato l'azienda BrainStorm Cell Therapeutics che ha messo a punto la terapia chiamata "NurOwn".


mercoledì 4 ottobre 2017

In Italia è disponibile un nuovo farmaco per la sclerosi laterale amiotrofica ( SLA ), Edaravone ( Radicut ), approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco, in grado di ridurre moderatamente gli effetti negativi della malattia sull’attività motoria dei pazienti.



mercoledì 13 settembre 2017

Creati motoneuroni da cellule della pelle

Scoperto un nuovo modo per trasformare le cellule della pelle direttamente nei neuroni motori. La tecnica, sviluppata da un team di ricercatori americani potrebbe aiutare nella ricerca di malattie come la sclerosi laterale amiotrofica

mercoledì 6 settembre 2017

mercoledì 5 luglio 2017

Arriva in Italia nuovo farmaco

Primo Paese in Europa ad avere nuovo farmaco contro la SLA

Radicut, nome commerciale dell'edaravone.
 
 

 

 

mercoledì 28 giugno 2017

Scienziati israeliani annunciano nuovo trattamento per la SLA
 
 

giovedì 22 giugno 2017

Due elettrodi nell'area cerebrale deputata al movimento e i tre anni di prognosi diventano dieci.

Lo studio presentato in occasione della giornata mondiale sulla malattia dai ricercatori del Campus Bio-Medico, il centro ospedaliero universitario .