domenica 27 luglio 2008

A Te... il nostro angelo... l'angelo più bello...
Fabio, Ida, Matteo e Tatoo

A te che sei l’unica al mondo... L’unica ragione... per arrivare fino in fondo
Ad ogni mio respiro... Quando ti guardo Dopo un giorno pieno di parole
Senza che tu mi dica niente... Tutto si fa chiaro

A te che mi hai trovato All’ angolo coi pugni chiusi Con le mie spalle contro il muro
Pronto a difendermi
Con gli occhi bassi Stavo in fila Con i disillusi Tu mi hai raccolto come un gatto

E mi hai portato con te
A te io canto una canzone Perché non ho altro Niente di meglio da offrirti
Di tutto quello che ho Prendi il mio tempo E la magia Che con un solo salto Ci fa volare dentro all’aria Come bollicine
A te... che sei Semplicemente sei Sostanza dei giorni miei...Sostanza dei giorni miei ... A te che sei il mio grande amore... Ed il mio amore grande.... A te che hai preso la mia vita E ne hai fatto molto di più...... A te che hai dato senso al tempo Senza misurarlo....
A te che sei il mio amore grande....... Ed il mio grande amore........
A te che io Ti ho visto piangere nella mia mano Fragile...

che potevo ucciderti Stringendoti un po’

E poi ti ho visto Con la forza di un aeroplano Prendere in mano la tua vita E trascinarla in salvo

A te che mi hai insegnato i sogni... E l’arte dell’avventura...
A te che credi nel coraggio... E anche nella paura....
A te che sei la miglior cosa Che mi sia successa...

A te che cambi tutti i giorni E resti sempre la stessa A te che sei Semplicemente sei Sostanza dei giorni miei Sostanza dei sogni miei A te che sei Essenzialmente sei Sostanza dei sogni miei Sostanza dei giorni miei , A te che non ti piaci mai

E sei una meraviglia... Le forze della natura si concentrano in te
Che sei una roccia sei una pianta sei un uragano
Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano
A te che sei l’unica amica Che io posso avere ... L’unico amore che vorrei

Se io non ti avessi con me...
a te che hai reso la mia vita bella da morire,
che riesci a render la fatica un immenso piacere,
a te che sei il mio grande amore ed il mio amore grande,
a te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di più,
a te che hai dato senso al tempo senza misurarlo,
a te che sei il mio amore grande ed il mio grande amore,
a te che sei, semplicemente sei,
sostanza dei giorni miei, sostanza dei sogni miei...
e a te che sei,
semplicemente sei,
compagna dei giorni miei...
sostanza dei sogni...

Mamma mi manchi da morire...
perchè mi hai lasciato solo... perchè!!!
Fabio

Nei commenti potete leggere
la lettera che mi ha scritto Cinzia... e le parole di Paolo
questa malattia mi ha privato dell'amore piu' grande... quello di mia mamma,
... sembra assurdo dirlo... ma!!! mi ha permesso di conoscere persone meravigliose e uniche
come Cinzia e Paolo, anche loro ingiustamente colpiti da questa malattia...
vi voglio bene e lotterò per voi insieme a voi...

7 commenti:

Fabio & Fabrizio ha detto...

QUESTA LETTERA E' STATA DETTATA DA CINZIA PER ME... CINZIA E' AFFETTA DA SLA LA STESSA MALATTIA CHE MI HA RUBATO, STRAPPATO SENZA PIETA' IL MIO AMORE PIU' GRANDE, MI MAMMA... LA STESSA MALATTIA CHE MI HA PERMESSO DI CONOSCERE LEI... LA MIA SECONDA MAMMA... TI RINGRAZIO CINZIA TI VOGLIO BENE CON TUTTO IL MIO CUORE.....

"... Caro Fabio, colgo l'occasione, visto che ho un po' di tranquillità in casa, per scriverti questa lettera.
L'idea era quella di trovare le parole giuste per consolarti un po', ma qualsiasi parola, anche la più appropiata, sarebbe fuori luogo, perchè, come riuscirei a colmare l'mmenso dispiacere di un figlio che ha perso non solo la mamma, ma una sorella, un'amica, una confidente...
Come cercare di alleviare questo dolore che ti schiaccia il petto, che ti fa venire un nodo in gola e ti isola da quello che ti circonda...
Purtroppo un modo non c'è... solo il tempo puo'medicare questa ferita... Adesso, penserai ai momenti, belli e brutti, man mano che il tempo passa, i ricordi tristi lasceranno il posto a quelli piu' sereni e solo questi ultimi rimarranno nella tua mente... è il modo migliore per sentirla sempre vicino a te...
Molte volte mi hai detto quanto ci assomigliassimo ed è per questo che mi sento di dirti, prenditi il tempo che vuoi, ma è giunta l'ora che tu viva la tua vita e diventi un po' egoista, non puoi sempre e solo pensare agli altri...
ma devi pensare un po' a te stesso.
Non farti sensi di colpa...non te li meriti, posso assicurarti e qui mi rivolgo anche a Ida, che non le avete lasciato mancare niente e non mi riferisco solo ale cure mediche che sicuramente avete fatto l'impossibile, ma mi riferisco all'amore con cui l'avete assistita, non privandola mai di una carezza, di un bacio, di un abbraccio, che lei, orgogliosa, ricambiava con un timido sorriso.
Posso dirvi che ha lottato con tutte le sue forze per rimanere accanto a voi perchè sapeva che avreste sofferto, infetti il Padre eterno l'ha dolcemente rapita nel sonno, il momento in cui era più vulnerabile.
Sono molto arrabbiata, come penso lo fosse la mamma, con questa orribile malattia, che ti priva di ogni dignità, ma allo stesso tempo è grazie a questa che ho conosciuto delle persone semplicemente stupende e cariche di umanità.
Voglio che tu sappia che, in ogni momento, qualsiasi sia il motivo, noi ci siamo, sie sempre nel mio cuore e nei miei pensieri.

Ti voglio bene con affetto Cinzia
( la tua seconda mamma )

Anonimo ha detto...

Perdonami Fabio,non ci sono scusanti anche se ho avuto diversi impegni e sono 3 settimane che la tosse e il raffreddore mi tengono compagnia......ma mezzora si trova sempre ,quindi ti chiedo scusa per non averti scritto prima.Nell'allegato c'è il mio cammino di fede che ho capito grazie al viaggio che ho fatto a Lourdes con il gruppo del CVS( centro volontari della sofferenza)Perciò la mia testimonianza è rivolta a loro,ed in seguito ho scritto altro che se vorrai ti manderò. Penso che se tu venissi a contatto con questa associazzione ,magari potrebbe solo farti del bene a te ,ma anche ad altri.Conosco poco di te ,non so se sei sposato e se hai figli,ma in te ho percepito alcune cose ....... lla sensibilità nell'amare le persone e la gioia di vivere.Mi dispiace che ora sei nella disperazione per la mancanza della mamma e ti capisco,anch'io lnon ho più i genitori.Ma ricordati che ora lei sta bene...non soffre più e felice,io dico sempre che quando uno se ne va,bisogna pregare per chi rimane è quello che soffre,loro vanno in unh posto dove c'è solo gioia.
Non essere arrabbiato con DIO ,il disegno di tua mamma era questo aveva già dato abbastanza,prova pensare alla fortuna che tu hai avuto nel rimanere accanto a lei nella sua sofferenza,alla ricchezza del vostro rapporto in questi anni,dove la maggioranza della gente tende a portare i malati in ospedale o alle case di riposo.Prova a pensare quanto l'hai fatta felice,alla serenita che le hai dato,ha tutto quello che hai fatto per lei per renderla felice nella malattia......e ci sei riuscito perchè io sono malato e so di cosa ho bisogno...di farmaci,ma soprattutto di amore e non di abbandono.Percepisco in te tanto amore .....è l'eredità che lei ti ha dato non sprecarlo usalo per chi ne ha bisogno.Tua mamma fisicamente non c'è più e so che ti manca ,ma DIO ci ha creati meglio di un computer,quindi possiamo tramutare lo sconforto in gioia.La sera quando ti manca ..esci guarda il cielo e poi apri il tuo cuore dove lei c'è e pensa a quei momenti stupendi che hai vissuto insieme e che nessuno te li potrà cancellare.....in te comparià il sorriso e la gioia di amare ancora di più la vita per poter donare,come hai già fatto con lei.Queste cose che ti dico le ho nel cuore è la mia verità che coltivo tutti i giorni con la fede...............IL COMPITO DI TUA MAMMA QUI ERA FINITO......HA RIEMPITO DI AMORE SUO FIGLIO GIOISCI DI QUESTO E FANNE BUON USO........NON HO DUBBI ..LO FARAI Un abbraccio forte paolo

Anonimo ha detto...

OI fabio ....amico mio...o fratello mio...tu che fai parte della ristretta schiera di persone a cui voglio bene....ti dico che...la tua mamma aveva un dono...la conoscevi...e dopo 5 minuti te la poratavi dentro...arrivavi da te...lei ti sorrideva e ti sentivi a casa...ti manca lo so'...manca a tante persone....ma se la stai piangendo cosi forte che ti si crepa il cuore....e xche' ti ha dato tanto...raccogli tutto quello che ti ha donato e usalo x andare avanti....le vuole questo...lo vogliamo tutti...e la tua mamma..non ti ha lasciato...ti fa fa dei sorrisoni dal cielo....e ogni tanto ....non essere geloso...sorride anche a me'...ti voglio bene fabio...Massy...

Anonimo ha detto...

Dear Bro Fabio,

With my deepest sympathy and heartfelt condolences on the demise of your respectable mom, I encourage you and beloved family to move on.

I was saddened by your worst news. Nonetheless, remain strong and stay positive in life.

All the best.

Your Pal
Michael

Malaysia

Anonimo ha detto...

Caro Fabio, oggi dopo più di un mese che non guardavo il tuo blog - perchè preso da altre cose o semplicemente perchè non mi collegavo ad internet - ho deciso di farlo.
Appena ho letto le prime parole della stupenda canzone di Jovanotti, che come poche mi procura dei brividi quando l'ascolto, ho intuito che con esse volevi comunicare a tutti noi qualcosa di importante.
Mi dispiace davvero tanto per la perdita della tua mamma.
Anche se in effetti non ho avuto modo di conoscerla bene quando eravamo in Cina, ho da subito sentito che persona meravigliosa era e quanto amore c'era fra di voi.
So bene che sapere questo non potrà di certo colmare il vuoto che ora senti, ma di sicuro quello che avete condiviso resterà sempre nel tuo cuore........
Ti abbraccio tantissimo GianPiero Paak

Anonimo ha detto...

21-08-2008

... ciao Nadia ...
quante sono le cose che vorrei raccontarti... quanto vorrei abbracciarti e dirti tutto... oggi più che mai, non sai quanto ... sò che ci sei e sò che ci stai aiutando ... io e te sappiamo vero! GRAZIE...TI VOGLIO BENE SEI e SARAI SEMPRE CON NOI...
Y.

Anonimo ha detto...

Ci sto provando con tutta me stessa, con tutto il mio cuore..ma è così difficile nascondere sempre il mio dolore...quanto mi manchi nessuno lo sa. Non lo faccio vedere a nessuno. Il mio compito ora è quello di essere forte e sostenere le persone che più amo al mondo, Fabio e Matteo. Ogni volta che arrivo credo di ritrovare quelle carezze e quei sorrisi che facevano passare tutto..stanchezza, rabbia, tristezza... Ora nessuno ha quel potere. Fingere, fingere con tutti per dare serenità, per cercare di dare quello che tu davi a me col tuo magico sorriso..Ci provo davvero..ma come si fa quando hai la morte nel cuore. Mamma mi manchi da morire..ogni giorno di più ed è tanto doloroso nasconderlo, non poter parlare mai con nessuno e tenersi dentro questo immenso dolore. Qualche notte fa ti ho sognato..abbiamo parlato, riso e scherzato..avrei voluto non svegliarmi più.. ti amo mamma. I